Booking
   
   
   
 
Trentino
 

Ponte Arnò, Malga Maggiasone, Malga d'Arnò

DETTAGLI TECNICI

⏰ Tempo di percorrenza: ore 3.30 circa

📈 Dislivello: 570 m circa in salita

📆 Periodo consigliato: da dicembre a fine marzo

❗ Difficoltà: E

👉 Ponte d’Arnò (1150 m)
👉 Malga Maggiasone (1716 m)
👉 Malga d’Arnò (1559 m)
👉 Ponte d’Arnò (1150 m)

PERCORSO

Bella uscita da compiere soprattutto con le ciaspole, presenta degli scorci che meritano di essere visti.

Si risale la val di Breguzzo fino al ponte d’Arnò (1150 m), in prossimità del quale si lascia la macchina per proseguire a piedi. Si gira alla prima deviazione a sinistra (un cartello indica “Giro delle malghe”), si risale la strada per circa 30 minuti fino ad incrociare un bivio sulla sinistra con cartello che indica malga Maggiasone, si segue questa strada pianeggiante fino al suo termine.

Qui, sulla sinistra, in prossimità di una tabella che riporta informazioni riguardanti la malga, parte il sentiero che, salendo tra abeti 
rossi, qualche abete bianco e rari faggi, dopo circa 15 minuti, ci porta alla base della cascata della “Cravatta”.

Attraversato il torrente, si prosegue 
nel bosco lungo un sentiero che si inerpica in spazi abbastanza aperti e conduce, dopo alcuni tornanti, nel pascolo della malga Maggiasone (1716 m).

Dall’area attrezzata vicina alla malga ci si dirige verso ovest in direzione di un piccolo ponte sul torrente; una volta superato, si prosegue verso destra sempre nel pascolo, avendo come obiettivo un gruppo di larici che indica la direzione del percorso. Si segue l’evidente sentiero che ci porta, dopo circa 30 minuti, al torrente Roldone; percorsi ancora un centinaio di metri si sbuca sulla strada che, seguendola verso destra, ci conduce a malga d’Arnò (1559 m).


Ora si scende lungo la strada e in circa 45 minuti si ritorna al punto di partenza (ponte d’Arnò).
Richiedi Info