Booking
   
   
   
 
Trentino
 

101-Giro dell'Orizzonte

in Valle del Chiese
Mai visto un tour alpino su single track che si percorre facilmente per oltre 14 chilometri a più di 2000 metri di quota? No? Eccolo. Uno spasso!

Il Giro dell’Orizzonte passa per un sentiero militare vecchio di oltre 100 anni della Prima Guerra Mondiale, che collega il Passo Bruffione al Passo di Val Marza. Tutto a un’altitudine di 2000 metri, tutto percorribile (per bici e eMTB), prevalentemente flow, eccetto in alcuni punti (discesa da Passo Brealone) dove la superficie di roccia è tratti sconnessa.

Questo supertrail offre non solo il massimo divertimento, ma anche un panorama straordinario: il massiccio dell’Adamello a nord, Tremalzo e Monte Baldo a est, le solitarie montagne del Passo Croce Domini a ovest e il Lago d’Idro a sud.

DESCRIZIONE PERCORSO

Dal punto di partenza nel paese di Condino (parcheggio sulla piazza principale presso la chiesa), si percorre innanzitutto una vecchia strada in salita che procede a serpentine fino a Brione, per proseguire poi su uno stretto sentiero asfaltato che conduce in Valle Aperta fino a Malga Bondolo.

Si continua sul vecchio e ripido sentiero militare che sale a Passo Bruffione. A questo punto si è già a quota 1723 metri ‒ una buona preparazione atletica è d’obbligo.
I biker in sella a una eMTB necessitano assolutamente di una batteria di ricambio. Se però la salita è uno scoglio insormontabile, si può sempre raggiungere Malga Valle Aperta in auto - così ci si risparmia un dislivello di ben 1100 metri.

Dal Passo Bruffione il divertimento puro continua: tra leggere salite e discese si prosegue a oltre 2000 metri di quota (punto più alto 2220 m s.l.m) passando per Passo BrealonePasso delle CornellePasso di Val Marza e Col delle Cornelle in direzione sud, col sole in fronte.

Il tragitto è perlopiù agibile, sebbene questo flow da sogno sia interrotto talvolta da qualche masso sporgente.
Nelle vicinanze di Malga Dosso Rotondo si imbocca il sentiero per Malga Vacil e Faserno, scendendo poi attraverso una stretta e tortuosa striscia asfaltata in direzione Storo. Dopo la discesa ci si ritrova sulla pista ciclabile che riporta al punto di partenza, a Condino.

Questo super tour senza pari, in cui non si deve mai scendere di sella, necessita di una buona preparazione atletica (per chi ha una eMTB naturalmente lo sforzo è minore, ma è necessaria una batteria di ricambio) e una buona tecnica di guida
Offre inoltre panorami mozzafiato e il massimo divertimento in un territorio finora inseplorato dai biker. 
Autore: Uli Stanciu

ALTIMETRIA E DETTAGLI


>> SCARICA PDF del percorso

>> SCARICA GPX del percorso



Scarica qui l'app GPX VIEWER AND RECORDER per visualizzare i file GPX


Vuoi la versione PREMIUN?

>> SCARICA il file GPS del percorso in versione premium




METEO


 

...
Richiedi Info