Booking
   
   
   
 
Trentino
 

Sentiero Etnografico del Rio Caino

Rio Caino, un sentiero etnografico di 4 chilometri e, allo stesso tempo, un museo all'aperto che racconta di una cultura contadina e dei suoi antichi mestieri

Un viaggio nelle radici della Valle del Chiese che porta là, dove ingegno e artigianato si fondono. Un libro naturale che racconta la storia di queste valli in Trentino.

La forza dell'acqua che muove le fucine del fabbro ferraio o le fornaci per la produzione della calce.
L'antica fucina con magli mossi ancora ad acqua in cui è possibile vedere i fabbri impegnati a forgiare e lavorare il ferro.
Le macine funzionanti del vecchio mulino mostrano ai visitatori il processo di macinazione di frumento, avena e granoturco e della pilatura dell'orzo.
L'antica segheria veneziana che testimonia il rapporto simbiotico tra economia e territorio.

Un luogo che prende vita grazie alle storie e alle leggende che si mescolano nell'alcova di Fra' Dolcino e Margherita, o nel fiabesco orto della Strega Brigida, un vero gioiello botanico, nel quale sono state raggruppate diverse erbe officinali utilizzate dalla strega, realmente vissuta a Cimego intorno al 1470.

Un sentiero per tutti, dove, oggi come allora, tra escursioni e passeggiate è facile imbattersi in caprioli e cervi accompagnati dal canto di pettirossi e di cucù.
Richiedi Info