Booking
   
   
   
 
Trentino
 

Dighe e centrali idroelettriche


La diga di Malga Bissina e i bacini artificiali di malga Boazzo e Ponte Morandino.
Sono questi, in Valle del Chiese, gli impianti idroelettrici che danno vita ad un invaso di circa 72.380.000 metri cubi.

Posizionate rispettivamente nei pressi di Malga Boazzo, Cimego e Storo questi tre laghi in Trentino si sviluppano tra quota 1788 e 390 m.
A caratterizzare la conformazione della Valle del Chiese è infatti l'omonimo fiume Chiese che nasce dalle vedrette della Val di Fumo, nel gruppo dell'Adamello e si fa immissario, dopo circa 50 chilometri, del Lago d'Idro.

Anche la Valle del Chiese e la Valle di Daone furono dunque coinvolte in quell'intervento legato ai grandi sfruttamenti idroelettrici che,  nelle Alpi, verso gli anni '50 trasformarono radicalmente i corsi fluviali.

Un cambiamento che incise profondamente anche sull'economia, sugli usi e sui costumi della popolazione visto che contadini e artigiani, dopo aver temuto e patito le piene e le disastrose inondazioni dei corsi, avevano infatti imparato ad incanalarne le acque per l'irrigazione e a trasformare la loro forza in energia motrice.


Richiedi Info